Madeleine al profumo di fiori

08/07/2016 12:50:12

Madeleine al profumo di fiori

Immortalata, resa celebre ed elevata al rango di sublime catalizzatore di ricordi del passato dal famoso romanziere Marcel Proust che intingendola nel té lasciava dispiegare un avvolgente universo parallelo di ricordi risvegliati proprio dal suo sapore è la Madeleine, dolce dall'inconfondibile forma di piccola conchiglia scanalata che nacque dall'ingegno e dall'audacia di una giovane pasticcera della Lorena Madeleine Paulmier che dovette improvvisare un dessert per un ricevimento organizzato a Re Stanislao.

Come prepararle?


Ecco la ricetta:

120 gr farina (00)
2 uova
100 gr di burro
70 gr di miele di acacia (o del gusto che preferite)
30 gr di zucchero semolato
1 cucchiaino scarso di lievito
1 cucchiaio di acqua di fiori d'arancio
Un pizzico di sale


Preparazione:

  1. Rompere le uova in una ciotola capiente, unire lo zucchero e il sale e sbattere con una forchetta.
  2. Far sciogliere insieme il burro e il miele.
  3. Unire metà del burro/miele fuso alle uova, sbattere ancora.
  4. Aggiungere poi la farina e il lievito, mescolare e aggiungere infine il resto del burro/miele e l’acqua di fiori d’arancio.
  5. Tenere questo composto nel frigorifero per una notte.
  6. Il giorno dopo, scaldare il forno a 230°; distribuire l’impasto nelle formine da madeleines (un cucchiaio scarso per madeleine) e infornare.
  7. Dopo 5 minuti circa le madeleines dovrebbero essere gonfie. Abbassare subito il forno a 180° e sfornare dopo 5 minuti. Le madeleines devono essere dorate ma non troppo, giusto sui bordi.
  8. Lasciar raffreddare su una griglia e servire col tè.

Products link